Uncategorized

Francesca e Little D: due adorabili mostriciattoli

Francesca e suo cugino Davide De Giovanni, conosciuto da tutti come Little D, sono inseparabili tanto quanto Francesca e Beverly, con la differenza che, mentre Beverly sembra farsi trascinare dalla sua amica, Little D è più un complice che un seguace.

“Davide è la Beverly italiana. Loro due assieme sono scurrili e sguaiati, ma non posso negare che siano esilaranti. Perfino la nonna ride alle loro battute.” Declan

Francesca e Little D in un’illustrazione di Max Nadalini – Instagram: @xamadan

Capelli scuri e faccia da schiaffi, Little D ha ereditato la bellezza dei Giuliani, la famiglia di sua madre, e per fortuna direbbe lui, visto che reputa la famiglia del padre come un gruppo di “pesciaioli smunti buoni solo a cascà di muso”.
Ha un anno in meno di Francesca e la considera la sua maestra di vita, la sua guru, la segue in ogni sua iniziativa ma non rinuncia alla sua individualità.
Sono entrambi irriverenti, schietti e con l’argento vivo addosso ma a differenza della cugina, Little D non è un personaggio politically correct.
Alla sfilata del Gay Pride si sentirà in dovere di affermare che rispetta tutti ma è etero al 100% (e non lo dirà così educatamente). Questo potrebbe far storcere il naso a qualche lettore, ma sono dell’opinione che scrivere sia una forma d’arte e l’arte non vada censurata (ci sono degli ovvi limiti che non devono essere superati, ma le idee di un personaggio non rispecchiano per forza il pensiero dello scrittore altrimenti quanti pazzi assassini avremmo tra gli autori di crime?)

Come molti personaggi secondari e terziari, Little D è ispirato a qualcuno che conosco. Alcune delle sue imprese sono realmente accadute a miei amici nei loro periodi “d’oro”.

I due adorabili mostriciattoli saranno i protagonisti di un racconto extra a cui sto lavorando.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.